Grotte di Toirano: orari, prezzi e come arrivare

Le grotte di Toirano sono un raggruppamento di cavità carsiche molto conosciute per le varietà di forme che prendono le sue stalagmiti e stalattiti. Proprio per questo motivo sono un punto fondamentale per il turismo a Savona.

Esse rientrano fra le migliori grotte di Savona da visitare, considerate una delle principali attrattive della città e della provincia e visitate ogni anno da migliaia di turisti.

Per una visita completa delle grotte offerte dalla provincia di Savona si consiglia di visitare anche le grotte di Borgio Verezzi.

Dove sono le grotte di Toirano?

Situate nella provincia di Savona, le grotte di Toirano prendono il nome da quello che è la città che le ospita, il comune di Toirano, che si trova a circa 35 km da Savona.

È il comune in prima persona che si occupa della gestione delle visite alle grotte di Toirano. Scopriamo quali sono le principali grotte che si trovano nel complesso:

  • Grotta della Basura
  • Grotta del Colombo
  • Grotta di Santa Lucia Inferiore e Superiore

La prima, la grotta della Basura, è la più stupefacente. Fu scoperta nel 1950 e in quel periodo persone esperte riuscirono ad ampliare la loro scoperta con alcune sale interne di naturale bellezza. Si trovarono nella grotta alcuni resti di orsi, che si rifugiavano in quel luogo per il letargo, e addirittura resti umani risalenti a circa 12.000 anni fa.

Nel 1960 gli scopritori arrivarono fino alla sala terminale della grotta, da dove si può proseguire la visita delle grotte seguendo un percorso scavato in una colata di alabastro.

Importante da visitare è poi la grotta di Santa Lucia Inferiore per le sale che una volta erano subacquee e per i reperti storici ritrovati.

Come arrivare alle grotte di Toirano

Se si vuole procedere in auto vi proponiamo ora l’itinerario su come arrivare alle grotte di Toirano. Bisogna arrivare fino all’uscita Borghetto Santo Spirito dell’autostrada dei Fiori A10, poi proseguire per 3 km prendendo la strada provinciale che porta fino a Toirano.

Se invece si proviene dalla Via Aurelia è necessario prendere il bivio Borghetto Santo Spirito in direzione Toirano e con un percorso di 4 km è possibile arrivare alle grotte.

Se si viaggia invece con altri mezzi, vediamo di seguito come raggiungere le grotte di Toirano in treno e in autobus.

Se si arriva in treno, bisogna procedere fino alla stazione di Loano, da dove è possibile arrivare alle fermate dell’autobus sulla Via Aurelia che portano alle grotte, oppure dalla stazione di Loano è possibile raggiungere le grotte in taxi.

L’autobus per le Grotte di Toirano effettua delle partenze giornaliere dalle seguenti città: Pietra Ligure, Loano e Borghetto Santo Spirito. Da queste città si arriva fino al Piazzale delle Grotte dove può cominciare la visita.

Se invece state girando in camper una possibilità è l’area sosta camper Camper Paradise. Essa consiste in una area attrezzata che si trova immersa nella natura e si trova a soli 500 metri dal centro storico di Toirano. Le piazzole hanno una misura di 4 metri per 7, con la possibilità di avere uno spazio fuori dal camper.

Direttamente dall’area sosta è disponibile inoltre un servizio navetta gratuito verso le grotte di Toirano, senza doversi per forza muovere con tutto il camper per andare a visitare le grotte. Se invece si è di passaggio e si vuole fare una visita alle grotte si può arrivare in camper alle grotte di Toirano, infatti è presente un parcheggio antistante le grotte.

Come vestirsi alle grotte di Toirano

Per quanto riguarda l’abbigliamento vediamo come vestirsi alle grotte di Toirano: indossare indumenti sportivi è il consiglio principale, bisogna quindi evitare di portare con sé vestiti scomodi e ingombranti.

La temperatura a cui si trovano le grotte è di 16°C quindi è consigliabile portare una felpa per evitare di avere freddo. Nelle grotte di Toirano inoltre il terreno è spesso bagnato e scivoloso quindi bisogna attrezzarsi portando un kway e indossando scarpe adeguate che non facciano scivolare. Se non sapete quale giacca indossare, vi consigliamo di scoprire la giacca da vento più venduta.

E’ bene essere informati sull’abbigliamento, perchè molti decidono di visitare le grotte durante la vacanza estiva, nella quale si rilassano nelle spiagge di Savona.

Grotte di Toirano orari e prezzi

Le grotte di Toirano apertura è disponibile tutti i giorni, comprese le festività e in questi giorni gli orari possono subire delle modifiche. La biglietteria è disponibile per grotte di Toirano orari: dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle 16.30.

La visita nelle grotte è guidata e ha una durata di circa 70 minuti, il gruppo di escursione è a numero limitato. Si effettuano ingressi ogni mezz’ora e gli ultimi sono fino a mezz’ora prima della chiusura, quindi fino alle ore 16.00, solo se il numero di paganti l’ingresso è di 5 persone.

Per quanto riguarda il prezzo, il biglietto intero costa 12,00 €, per ragazzi tra 5 e 18 è disponibile il biglietto ridotto al prezzo di 7,00 €. Se la visita è stata organizzata da gruppi scolastici il costo è come quello del biglietto ridotto, quindi di 7,00 €, mentre se sono gruppi prenotati il costo è di 10,00 €, solo se le persone sono più di 20.

C’è anche la possibilità di avere una riduzione famiglia, ossia se una famiglia ha più di un figlio tra i 5 e i 14 anni, il prezzo del biglietto per bambino è di 5,00 €.

Il biglietto che viene consegnato per fare la visita alle grotte di Toirano consente l’ingresso anche al Museo Etnografico di Toirano e una riduzione sull’ingresso di tutte le Grotte Italiane e del Museo Archeologico di Finale Ligure.

Per la natura del percorso, le grotte non sono accessibili a persone portatrici di disabilità psico-motoria.

Arrampicata alle grotte Toirano

Siete alla ricerca di avventura e adrenalina? La grotta di Toirano arrampicata potrebbe essere di vostro gradimento. Tutta l’area sopra il comune di Toirano è circondata da numerosi torrioni di roccia dolomia con fenomeni carsici, in cui l’erosione ha formato cavità naturali.

Per chi è alle prime armi con le arrampicate le più consigliate sono i settori Grotte, Parco giochi e Santa Lucia: queste hanno un percorso facile e di conseguenza sono molto più affollate delle altre. Se invece avete già provato le arrampicate le zone che hanno un percorso medio – facile sono sul Paretone in zona Orsi e Topi o sull’Arena zona Cartoon. Per i più esperti i percorsi consigliati sono quelli dei settori Arena, Belvedere, Bocca di Rosa, Gumbi e Paretone.

Il periodo più indicato per effettuare escursioni in queste zone è quello tra ottobre e maggio, in quanto sono esposte al sole e in estate si rischia che ci sia una temperatura troppo alta. I percorsi che invece sono consigliati in estate, quindi nel periodo tra giugno e settembre sono quelli all’ombra e sono i settori sul lato della Cava.

In alcuni mesi dell’anno è possibile prenotare per effettuare una visita notturna, è disponibile la prenotazione per grotta di Toirano apericena. L’apericena e la visita notturna è disponibile ogni giovedì del mese di Luglio e Agosto a partire dalle ore 20.00.

Questa avventura è disponibile solo su prenotazione e il costo per gli adulti è di 15,00 €, mentre per i ragazzi tra i 5 e 14 anni il prezzo è di 10,00 €. Dopo la visita alle grotte si può proseguire con la vita notturna a Savona.

Gita alle grotte di Toirano

Grotte di Toirano
La gita alle grotte di Toirano inizia dalla grotta della Basura nella Sala Morelli, portando in un ambiente dove si può ammirare uno scheletro di Ursus spelaeus, un orso che millenni fa abitò la grotta e lo scheletro è in parte ricostruito.

Si continua nel Salotto, un primo tratto di grotta dove si possono osservare moltissime concrezioni di calcite in diverse forme che danno un aspetto di salotto, come dice il nome della sala. Dopo aver visitato il Salotto si attraversa il Corridoio delle Impronte dove sono presenti numerosissime impronte di mani, ginocchia e piedi di umani e zampe di orso.

Si passa poi al Laghetto, una sorta di piattaforma che indica in millenni addietro lo scorrimento di una sottile lama di acqua. In queste acque viveva un crostaceo che non raggiunge un centimetro di lunghezza, depigmentato e cieco che apparteneva al genere Nyphargus.

Proseguendo nel percorso si arriva al Cimitero degli orsi, dove è presente una sorta di deposito di orsi risalenti a circa 25.000 anni fa. Questi orsi sono stati ritrovati nelle grotte perché nel periodo invernale si ritiravano in questi luoghi per passare il letargo durante il quale morivano gli orsi più deboli che non erano riusciti ad accumulare abbastanza riserve di grasso.

Dopo questa sala si prosegue per la Sala dei Misteri, che si trova circa a metà percorso. In questa sala molteplici sono le impronte di uomini e orsi, tracce carboniose del fuoco che accendevano per farsi luce e palle di argilla incollate alla parete, consistevano in un rito di iniziazione. Questa sala purtroppo è chiusa al pubblico per problemi di conservazione.

Ultima zona della grotta della Basura è l’Antro di Cibele, è una sala a forma tondeggiante per le proprie concreazioni di mammellonari tipiche di crescite subacque.

Una volta usciti dalla grotta si prosegue per un tunnel di collegamento lungo circa 110 m che collega quest’ultima grotta con quella di Santa Lucia Inferiore. Questo è il punto più profondo dell’escursione e lo spessore della roccia sovrastante è di 150 metri.

Nella sala che segue si possono ammirare i fiori di calcite, formazioni dovute a evaporazione e condensazione di acqua, e si può vedere anche la aragonite, con un aspetto a forma di aghi per gli esili cristalli, tutto questo nelle ultime sale di Santa Lucia Inferiore.

Proseguendo sempre per questa grotta la zona successiva è quella del Pantheon, in questa sala sono presenti colonne dell’altezza di 8 metri e molto particolare è una stalagmite ricoperta da cristalli di aragonite.

Si passa poi alla Sala dei Livelli, o dei Capitelli, in cui la presenza di laghi sotterranei è preannunciata da cornicioni calcarei e da altre conformazioni formate da stalattiti e stalagmiti. L’ultima tappa dell’escursione è il Tanone, zone di importanza storica per il popolo di Toirano perché consisteva in un rifugio antiaereo e oggi qui vengono organizzati spettacoli e concerti. Dopo essere usciti dalla grotta ci si trova davanti al Santuario rupestre dedicato a Santa Lucia.

Nella parte finale si trova uno spazio delle Grotte di Toirano per bambini. È presente un’area dedicata a laboratori per i bambini delle scolaresche. È molto interessante visitare le grotte con i bambini: si riesce a spiegare loro la storia con una visione realistica e riescono a immaginare quello che viene insegnato loro sui libri.

Grotte di Toirano opinioni

Le Grotte di Toirano opinioni sono molto positive, il 95% delle persone si sono definite soddisfatte della visita e nel complesso il 65% ha recensito la visita come eccellente. Viene spesso elogiata la bellezza delle grotte, per la loro particolarità e la buona organizzazione del percorso guidato.

Altro fattore che viene considerato è il fatto che le grotte sono praticabili a tutte le età, così sia famiglie con figli piccoli o con persone anziane al seguito possono visitare senza problemi le grotte.

Nella zona del Santuario, che si trova alla fine dell’escursione, è possibile che si organizzino grotte di Toirano concerti. Variano da anno in anno e se si è interessati a vivere una serata di musica in una location incantevole questo è il posto adatto per farlo.

Quando qualcuno condivide, tutti vincono. (Jim Rohn)

Author:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *