Cosa vedere a Savona: le principali attrazioni della città

Savona è il terzo comune della Liguria per popolazione, dietro solo a Genova e a La Spezia. E’ una meta turistica nota, sia a visitatori Italiani che stranieri, in particolare per il patrimonio culturale e gastronomico. Di seguito viene consigliato cosa vedere a Savona per dare degli spunti a tutti coloro che scelgono di visitare questa stupenda città.

Cosa vedere a Savona

Quando si visita una città è importante sapere quali sono le attrazioni principali ed i luoghi di interesse da non perdere. Per questo motivo è utile capire cosa vedere a Savona, così da essere sicuri di visitare al meglio questa magnifica città Italiana.

Fortezza del Priamar

Cosa vedere a Savona: Fortezza del Priamar
Nel descrivere cosa vedere a Savona non si può tralasciare la fortezza del Priamar costruita dai genovesi fra il 1542 ed il 1544. Il progetto fu realizzato da Giovanni Maria Olgiati e lo scopo della costruzione era controllare la città di Savona e proteggere il suo territorio da eventuali attacchi sabaudi.

La fortezza è stata utilizzata negli anni per diversi scopi ed in epoca risorgimentale è stata sfruttata addirittura come colonia penale. Uno dei detenuti famosi è stato Giuseppe Mazzini, che trascorse in cella dal novembre del 1830 al marzo del 1831, dopo essere stato arrestato per cospirazione. La cella di Mazzini è attualmente visitabile, a patto che si prenoti la visita accordandosi con il custode.

In anni più recenti la fortezza del Priamar ha vissuto un periodo di abbandono, fino poi ad essere recuperata negli ultimi anni, rivalorizzata e destinata a diverse attività culturali. La fortezza ospita oggi il Museo Pertini ed il Museo Archeologico di Savona, due dei musei di Savona, ed in estate diventa un teatro all’aperto per ospitare il teatro Chiabrera e la sua stagione lirica estiva.

La fortezza del Priamar ha ingresso gratuito, mentre la visita dei musei e gli spettacoli teatrali estivi sono a pagamento.

Torre del Brandale

Torre del Brandale - Cosa visitare a Savona
La torre del Brandale è uno dei simboli più famosi della città di Savona. Costruita nel XII secolo, la torre poggia su archivolti gotici che, venendo dalla Darsena, indicano l’ingresso al centro storico della città. La torre è famosa perchè ospita la cosiddetta Campanassa, una grande campana trecentesca che viene fatta rintoccare per accompagnare i momenti e gli eventi più significativi di Savona.

La torre del Brandale si inserisce in realtà in un complesso più ampio, che va ricordato quando si descrive cosa vedere a Savona. Fa parte di questo complesso, dall’importante valore storico e culturale, anche il Palazzo degli Anziani, noto sia per l’importanza dell’immobile in sè, sia per la collezione lapidaria in esso conservata.

La città dei Papi

La cappella Sistina di Savona

Savona è anche soprannominata la città dei Papi, perché ha ospitato i papi Sisto IV e Giulio II. Essi hanno lasciato il loro contributo facendo realizzare opere di notevole importanza storica e culturale nel centro storico della città.

Quando si descrive cosa vedere a Savona si deve assolutamente ricordare la Cappella Sistina, un luogo da ammirare quando si visita la città. La Cappella Sistina sorge in prossimità della Cattedrale dell’Assunta, ricordata per il patrimonio artistico conservato al suo interno, fra cui lo stupendo coro ligneo, realizzato su commissione di Giuliano Della Rovere, divenuto poi Papa Giulio II.

Da ricordare anche gli appartamenti papali, che fanno parte del complesso comprendente la Cappella Sistina e la Cattedrale dell’Assunta. Il papa che vi risiedette fu Pio VII, che trascorse in questi appartamenti da agosto 1809 a giugno 1812 ed i mesi di febbraio e marzo del 1814 come prigioniero di Napoleone.

Per maggiori informazioni circa gli orari delle visite si consiglia di visitare il sito della Cattedrale.

Pinacoteca civica

Pinacoteca civica di Savona

La Pinacoteca civica di Savona sorge in piazza Chabrol ed è nota per ospitare, fra le varie opere, la collezione delle icone di Madonne con tre mani.

Il biglietto di ingresso è gratuito fino a 18 anni e per gli studenti universitari, mentre è di 8,00 € intero e di 5,00 € ridotto. L’ingresso con visita guidata ha invece un costo di 10,00 €. Il prezzo del biglietto può variare in caso di mostre o eventi particolari, per ulteriori informazioni si rimanda al sito ufficiale.

Piazza Mameli alle 18

Visitare Piazza Mameli Savona

Ogni giorno alle 18 in Piazza Mameli si svolge un rito molto importante per la città: tutto si ferma per un sentito minuto di silenzio, per ricordare i tanti caduti delle guerre.

È una tradizione a cui i savonesi tengono molto, un rito commovente a cui si consiglia di assistere con il dovuto rispetto.

Centro storico di Savona

Il centro storico di Savona

Il centro storico rientra fra cosa vedere a Savona: cogliendo gli spunti indicati in precedenza si visiterà già in realtà parte del centro storico, ma si consiglia di dedicare del tempo per perdersi nelle vie di questa bellissima città.

Quando qualcuno condivide, tutti vincono. (Jim Rohn)

Author:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *